Comunicato Bello Dentro: Coppa Italia 2018

Comunicato Bello Dentro: Coppa Italia 2018

Nel weekend appena trascorso si è giocata l’edizione 2018 della Coppa Italia RGR di beach rugby. Siamo tornati a Terracina, lì dove undici mesi fa avevamo sfiorato l’impresa. Protagonisti di una giornata magistrale, abbiamo ceduto solo in finale e solo di fronte ai Crazy Crabs. Come undici mesi fa.

Partiamo dalla polemica. Ogni anno la stessa storia. È mai possibile che per giocare a beach serva per forza ‘sta sabbia bollente maledetta? Poi tutto il resto: caldo, ritardi, seven che ci levano i giocatori, controparty che ci leva i giocatori, giocatori che ci levano altri giocatori. Per non parlare di squadre sparite all’improvviso dai radar. Però il mare a Terracina è molto bello.

Per colpa delle cose su cui abbiamo basato la polemica di cui sopra, stavamo un po’ corti. Abbiamo lanciato sul palcoscenico del beach che conta due elementi scoperti dal nostro potentissimo reparto scouting, abbiamo fatto esordire un ragazzo che due cosette a beach nella sua carriera le ha vinte, abbiamo pure giocato senza centrali, ma è andata piuttosto bene.

Primo match del girone contro le Sabbie Mobili e siamo, come sempre, un po’ contratti. Pecchiamo di superficialità in alcune fasi di gioco, specie in difesa, ma alla fine la portiamo a casa. 6 a 4. Nel frattempo era arrivato Molli con un chilo di pasta fredda per tutti. La seconda partita ci vede superare agilmente i Fort Apache. Chiudiamo il girone battendo altrettanto agilmente i Rats. Siamo primi nel nostro gruppo.

Dall’altra parte i Crazy Crabs vincono il loro girone, e come seconda forza, un po’ a sorpresa, si impongono gli Iron Hill. In semifinale contro di loro vinciamo 11 a 2. Nel frattempo il prof. Mazza aveva tirato fuori un melone intero e un ottimo coltello di ceramica e così abbiamo fatto merenda.

Finale, come undici mesi fa, contro i Crabs. Loro affamati e quasi al completo, noi col freno a mano tirato. Pecchiamo di inesperienza e subiamo un inizio esuberante dei granchietti, quando reagiamo è troppo tardi. Vincono loro 6 a 3. Ce ne torniamo a Roma con i nostri bei punti (e qualche giallo di troppo) e la consapevolezza di aver fatto comunque il nostro in una giornata che poteva risultare molto più complicata. Anche a sto giro poteva andare peggio.
Ora testa, come sempre, che l’estate è lunga: vietato levarsi il casco.

I Belli Dentro alla Coppa Italia: Bosco, Mastrangelo, Giancarlini Sr, Cubotto, Tatto, Bilotti, Frigo, Martelli, Uccio, Prof. Mazza, Lollino Alessi, Giggi Gualda.
All.: Cecè, Bolzoni, Ada.